Le misure adottate dal governo per il trasporto di viaggiatori su strada sono insufficienti

Le misure adottate dal governo per il trasporto di viaggiatori su strada sono insufficienti

Le misure adottate dal governo per il trasporto di viaggiatori su strada sono insufficienti

Il settore del trasporto passeggeri su strada, sia discrezionale, turistico e regolare per uso speciale in pullman, è attualmente paralizzato dalla crisi del coronavirus(CODIV-19)che il nostro paese sta soffrendo. Secondo i dati contrastanti con le associazioni, le imprese e le fonti del governo, il 99 per cento dei servizi turistici è stato cancellato o rinviato, l’85 per cento a livello spagnolo di imprese, le loro flotte sono paralizzate, il 100 per cento delle aziende che effettuano il trasporto di scolari è paralizzato in Spagna.

Le misure adottate dal governo per il trasporto di viaggiatori su strada sono insufficienti

Com’è la situazione oggi?

Oggi le perdite nelle aziende sono milioni di dollari, dal momento che tutte le aziende devono pagare:

  • Luce – 360o/Mese
  • Acqua 130o/Trimestrale
  • Gas – 536o/Bimensual
  • Diesel a 15.000 euro/ Bimestà
  • Tasse in generale – 100.000 euro
  • Affitti – 6.000 euro/mensilità
  • Lettere veicolo – 6.000 euro/mensile
  • Prestiti – €9.000/Mensilità
  • Pulizia – 1.000o/Mensile
  • Dipendenti – 26.900 euro /Mensile
  • Altre spese (riparazioni) – 100.000
  • Totale – 264.926 euro/mese

Queste spese che vi abbiamo appena mostrato, sono spese di una singola azienda con una media di 15 lavoratori, tenendo conto, se la crisi del coronavirus dura più di 5 mesi la spesa totale ammonta a 794.778 euro (l’operazione viene effettuata il totale per 3 mesi). Ecco perché Aetram (Associazione degli imprenditori dei trasporti di Autocar de Madrid) ha chiesto nuove misure al governo spagnolo per ridurre l’impatto sulle imprese al fine di sopravvivere a questa epidemia.

Cosa pensa AETRAM di questa crisi?

Fonte d’informazione: http://www.nexotrans.com/noticia/97644/aetram-considera-que-medidas-adoptadas-son-insuficientes-para-salvar-al-sector.html

Di fronte a questa situazione estrema che minaccia la sopravvivenza delle imprese, Aetram chiede l’adozione di misure, anche estreme, che aiutino le imprese a guadagnarsi da vivere senza essere costrette a scomparire, a questo proposito sono considerate misure appropriate: detrazioni, esenzioni, rinvii fiscali e sociali (differimento senza interessi dei pagamenti IVA e dei debiti fiscali), linee di credito senza interessi, differimento dei pagamenti in sospeso nei contratti di trasporto scolastico e aggiornamento dei ritardi nei pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni al Settore, cancellazione temporanea del pagamento assicurativo per le flotte paralizzate , differimento dei prestiti, esenzioni dai contributi previdenziali e istituzione di una procedura abbreviata per la gestione degli Ertes con riduzione dei termini e della loro procedura (comunicazione e negoziazione), tra gli altri.

Esta web utiliza cookies propias con una finalidad técnica, no se obtiene ni cede ningún dato personal de los usuarios sin solicitar su consentimiento. Esta web contiene enlaces a sitios web de terceros con Políticas de Cookies ajenas a esta web que usted podrá decidir si acepta o no cuando acceda a ellos. Puede obtener la información sobre nuestra Política de Cookies en el enlace    Más información
Privacidad
Avviare la chat
WhatsApp disponibile per le prenotazioni!
Ciao.
Come possiamo aiutarti?
Chiedi il tuo preventivo whatsApp